Documenti

Le sepolture del neolitico sono oggetto di uno studio pubblicato in Spagna

Il "Bollettino del Seminario di archeologia di Salamanca" ha pubblicato uno studio dal titolo "Sepolture neolitiche in Francia meridionale" redatto da Jean Guilaine, direttore responsabile degli scavi preistorici nel nostro dipartimento.

Buona parte di questo studio verte sulla necropoli neolitica di "Dela Laīga" a Cournanel che venne scoperta nel 1958 nella vigna del signor Blancard.

In seguito, Guilaine descrisse le sepolture di Bordasse, comune di Conilhac-de-la-Montagne; del picco del Brau; di Rennes-le-Châteat; di Labau (Ladern-sur-Lanquet). Passa in rassegna anche altre sepolture scoperte a Moux, Bize-Minervois, Mailhac, Castelnaudary e Villeneuve-Tolosane.

Guilaine conclude dicendo: "I raffronti delle nostre tombe risalenti al periodo del neolitico francese medio con le necropoli delle palafitte svizzere e del Giura non devono far dimenticare i legami che uniscono le nostre necropoli a quelle del neolitico evoluto ("Sepuicros de fasa") della Catalogna. L’insieme degli arredi sono paragonabili in molti punti: frecce taglienti, vasi a fondi rotondo, perle in callaīs1.

"In breve, queste prime scoperte sono testimonianza delle modalitā di sepoltura degli uomini che vivevano nel neolitico francese medio. I paragoni con l’insieme degli arredi di civiltā diverse porteranno delle informazioni preziosissime grazie alle quali sarā possibile trarre un vantaggio in futuro per precisare le eventuali influenze ed ottenere degli orizzonti cronologici meglio definiti".

Ecco uno studio che porta il suo contributo alla scienza e che fa conoscere all’estero il patrimonio preistorico della nostra regione.

Traduzione di Serena Bartolo

Midi Libre, 10.2.1964.

© 2009-2018 Tutti i diritti riservati • Testi Antoine Captier, Christian Doumergue, Mariano Tomatis

Collaboratori Patrick Mensior , Octonovo , Morgan Roussel , Marcus Williamson.